Impianto Elettrico

Impianto elettrico: cos’è e come funziona.

L’ impianto elettrico è costituito da tutti quei componenti che all’ interno del sistema elettrico, svolgono una determinata funzione per l’utilizzo di energia elettrica.La funzione dell’impianto elettrico è quella di soddisfare scopi specifici delle utenze (illuminazione, igiene, riscaldamento, segnalazione, ecc..) in maniera coordinata, garantendo la protezione delle persone e dei beni, e il corretto funzionamento in conformità all’ uso previsto.

impianto elettrico

Caratteristiche di un impianto elettrico.

Un impianto elettrico deve essere caratterizzato da:

– Elevato livello di sicurezza per ridurre al minimo eventi anomali in grado di causare pericolo per le persone e per le cose;
– Elevata qualità per garantire la continuità di alimentazione in termini di disponibilità e intensità;
– Flessibilità atta a facilitare interventi di ampliamento, di manutenzione, di riparazione dei guasti, modifiche di alimentazione, ecc…
– Semplicità di esercizio in modo far risultare l’impianto razionale, logico in tutte le sue sequenze di manovra, privo di complicazioni .

Protezione dal cortocircuito (protezione magnetica).

Questo tipo di guasto si verifica quando due conduttori a differente potenziale entrano in diretto contatto tra loro, provocando un elevatissimo e istantaneo flusso di corrente.
La rilevazione di questo evento avviene per mezzo di un relè. L’elevato impulso di corrente crea un campo magnetico che attira una piccola ancora, la quale provoca l’apertura dell’interruttore. Il tempo di intervento è istantaneo, in modo da evitare sollecitazioni termiche e meccaniche dovute all’elevata corrente di corto circuito, dannose per le condutture e le apparecchiature elettriche.

Protezione dal sovraccarico (protezione termica).

Questo problema si verifica quando l’intensità di corrente supera un valore prefissato ad esempio per troppi apparecchi accesi contemporaneamente. La rilevazione avviene per mezzo di una “resistenza elettrica”. A causa della differenza nella dilatazione termica di due metalli accoppiati, la lamina si piega fino a provocare lo scatto dell’interruttore. Il tempo di intervento non è istantaneo ma dipende dai modelli di magnetotermici.

Protezione da dispersione o contatto (protezione differenziale).

Questo problema si verifica quando in un sistema monofase,  la corrente che passa dalla fase e dal neutro è diversa . Ciò significa che questa sta percorrendo una strada diversa. Ad esempio attraverso il corpo di una persona (scossa elettrica) ossia per contatto diretto o attraverso un elettrodomestico collegato all’impianto di terra per cedimento dell’isolante o difetto di fabbricazione. L’interruttore differenziale confronta continuamente la corrente nella fase con quella nel neutro e scatta quando avverte una differenza.

Summary
Review Date
Author Rating
51star1star1star1star1star